Palestra per arrampicata a Brescia. Efficienza energetica a servizio del comfort indoor
Dalla riconversione di un capannone preesistente nasce New Rock, la palestra di San Zeno Naviglio progettata dall'architetto Simone Papais interamente dedicata all'arrampicata sportiva, dove comfort indoor e sicurezza vengono messi al primo posto
La riprogettazione dell’architetto Simone Papais si ripropone di mettere gli arrampicatori nella condizione di praticare questa disciplina in un ambiente particolarmente confortevole grazie alla grande attenzione dedicata alle soluzioni in merito di efficienza energetica e sicurezza dell'edificio. In questo contesto si inserisce perfettamente la scelta di utilizzare unicamente isolanti URSA per la loro capacità di coniugare elevate prestazioni, ecosostenibilità e comfort al massimo grado



Il centro sportivo si estende su una superficie di 1.200 mq arrampicabili suddivisi in una sala per le specialità Lead e Speed ed una sala boulder per l’arrampicata senza corda su una struttura particolarmente aggettante con altezza limitata; la sensazione di inerpicarsi sulla roccia viene quindi riprodotta all'interno di uno spazio più controllato e svincolato dalle condizioni meteorologiche



Per ottimizzare le ristrette tempistiche di cantiere e per garantire il minimo impatto ambientale a fine vita, si è optato per una struttura intelaiata in acciaio che potrà in futuro essere interamente smontata e riutilizzata. Gli interventi di ampliamento della palestra si sono concentrati in particolar modo sulle opere edilizie del corpo servizi che prevede l’allocazione di spogliatoi, locali commerciali, tecnici e di servizio



Alcuni importanti accorgimenti nella progettazione degli impianti fanno sì che la quota di energia rinnovabile sia superiore ai limiti definiti dai più recenti e ambiziosi provvedimenti normativi. Particolarmente efficaci in questo contesto l’impianto di riscaldamento a pompa di calore aria-acqua ad alto rendimento e l’impianto di ventilazione meccanica centralizzata con recupero del calore



L’accurata selezione dei prodotti destinati all'isolamento termico e acustico dell’edifico ricoprono un ruolo fondamentale nel raggiungimento dell’elevato standard energetico della palestra che ha ottenuto la classificazione finale A2. Nello specifico si è optato per la vasta gamma dei prodotti URSA che sono stati qui utilizzati per l’isolamento controterra e dal pavimento al primo piano, per le pareti esterne del corpo servizi e per l’isolamento termo-acustico sul lato esterno proteggendo così la struttura anche dalla rumorosità tipica della palestra



Al centro di questo progetto l’architetto Simone Papais pone il benessere psicofisico degli atleti che oggi passa inevitabilmente per il rispetto ambientale. L’utilizzo di impianti efficienti congiuntamente alla posa degli isolanti termo-acustici URSA rappresenta quindi il contributo essenziale al raggiungimento dell’obiettivo primario

Gallery