Recupero innovativo a Barcellona. Pace e tranquillità nel cuore della città
La ristrutturazione dell'appartamento rappresenta l’indagine che lo studio Miel Arquitectos e lo studio P 10 hanno effettuato sui contrasti della vita urbana del 21° secolo, creando un bozzolo di pace e tranquillità nel cuore di Barcellona


Lo studio Miel Arquitectos e lo studio P10 decostruiscono le barriere rigide del disegno di fine '800. Il fronte nord dell'appartamento è stato progettato per convogliare la luce riflessa dagli edifici di fronte e dal cortile. L'obiettivo principale, utilizzare lo spazio, 48 mq per realizzare singole zone che creano una risposta flessibile alle esigenze residenziali, quali lavoro, riposo, gioco, industria e igiene



La strategia dell’intervento consiste nel collegare uno spazio di uso personale e sociale all'interno di una doppia pelle. Un nido di tranquillità posizionato al centro dello spazio, agendo come un canale diagonale, permettendo alla luce di penetrare profondamente negli ambienti del soggiorno, dell'area di lavoro, continuando fino alla cucina e infine il bagno



In questo modo la camera da letto, di solito poco utilizzata durante il giorno, si trasforma in un luogo di passaggio di aria e luce, ed offre una panchina, una seduta o forse un palco improvvisato per quelle notti in cui il tempo sembra essersi fermato



Il nido è avvolto con legno di quercia e resa intima con alcune tende e una porta scorrevole. Si trova in una posizione privilegiata di isolamento. Dietro al letto per gli ospiti, i progettisti nascondono le unità di condizionamento



Una porta, che funziona anche da lavagna e una tenda, stabiliscono una relazione ambivalente tra la cucina ed il bagno, con il lavandino tra i due. Le piastrelle nere della stanza da bagno esaltano le ombre, e le loro linee pulite contrastano con le imperfezioni murarie del mattone a vista del 19° secolo



Miel Arquitectos mette a nudo gli strati del tempo, la nascita del Eixample e tutte le vite e le storie intrecciate, manifesta il contrasto con l'esistenza flessibile dei nomadi del 21° secolo

Gallery