Untitled Article

Le porte alte 5 metri, che permettono l’accesso allo Scalone d’Onore progettato da Filippo Juvara, una volta spinte si chiudono automaticamente. Nonostante le loro imponenti dimensioni la cerniera rende perfettamente manovrabile la porta permettendo l’ingresso ad un elevato numero di visitatori ogni giorno, senza correre il rischio di arrecare danni alle opere d’arte in esposizione. Inoltre, a necessità, queste ante si bloccano in apertura, restando ferme in posizione a 90° e – 90°.

Importante inoltre sottolineare come il sistema di cerniera pivot sia stato inserito a scomparsa nella parte superiore ed inferiore di queste antiche porte rendendolo praticamente invisibile. Ciò garantisce che il magnifico pavimento di madre perla sia impeccabilmente preservato e che la cerniera non intacchi l’estetica della porta.

Una volta chiuse, le porte, riescono a climatizzare perfettamente la sala, infatti la funzione di chiudiporta propria delle cerniere le rende ideali come porte d’ingresso nei mesi invernali e in tutte quelle situazioni in cui la climatizzazione è fondamentale. Le ante si possono altresì bloccare in posizione aperta a 90° e -90°, in modo che la porta mantenga un’elegante posizione di apertura nei mesi più caldi. Un leggero tocco del dito basterà in tutti i casi a farle richiudere automaticamente, quando la situazione lo richiede.

Un intervento delicato e perfettamente riuscito come testimoniano le parole del Prof. Guido Curto, direttore di Palazzo Madama: “L’intervento svolto da Fritsjurgens sulle porte della Sala del Senato di Palazzo Madama di Torino coniuga perfettamente la nostra esigenza di conservare intatte le antiche porte vetrate che danno accesso allo Scalone d’Onore (progettato dal celebre architetto barocco, Filippo Juvara) all’interno di un edificio simbolo della città di Torino”.

Gallery

PARTNERS

PARTNER