museo piazza urbana rivestimento ceramica
Museo e piazza urbana in Polonia. L'architettura segue la topografia creando una terza dimensione

La Piazza Solidarności a Szczecin si è contraddistinta negli anni come luogo simbolo delle proteste. Grazie a un piano urbanistico è stata riqualificata con nuovi edifici tra cui il Museo Nazionale “Przełomy" progettato dallo Studio KWK Promes Konieczny

Fino al 1945, la città si trovava all'interno dei confini della Germania, dopo di che è stata incorporato in Polonia, distorcendo l'identità della città. Prima della guerra, l'attuale piazza Solidarności era la vetrina della città, ma durante i bombardamenti il quartiere fu distrutto creando un vuoto nel tessuto urbano. Questa quasi-piazza divenne poi l'arena per la protesta operaia nel 1970, che fu brutalmente pacificata, diventando da quel momento simbolo di lotta per la libertà

piazza urbana rivestimento ceramica

Per anni, la Piazza Solidarności è stata solo una piazza di nome, con confini vaghi, facciate aperte e l'assenza di una funzione definita. Nel XXI secolo, l'area divenne l'arena di importanti interventi architettonici. Nel 2014, l'ex Konzerthaus è stato sostituito da una nuova sede filarmonica progettata da Estudio Barozzi Veiga che vinse il premio Mies van der Rohe nel 2015

piazza urbana rivestimento ceramica

Successivamente  venne realizzato il Centro di dialogo del Museo Nazionale "Przełomy". Il progetto consiste in un ibrido di design urbano che racchiude lo spazio come un quartiere, pur mantenendo i valori dello spazio pubblico aperto. Le aree “appiattite” della piazza creano i primi piani dell’edificio. Da una parte l’elevazione ospita il museo, dall’altra sorge una collina artificiale, chiudendo la piazza e proteggendo dal tumulto della traffico

piazza urbana rivestimento ceramica

La forma del museo è una continuazione del pavimento in cemento della piazza che è coperto di piastrelle rettangolari. Nell'angolo sopraelevato il rivestimento acquisisce la terza dimensione, formando blocchi cuboidali. Lo spazio espositivo è nascosto nel sottosuolo, quando scendiamo le scale ci immergiamo nel buio che è lo sfondo per la storia che ha segnato la città

piazza urbana rivestimento ceramica

Gallery